Casa di preghiera San Biagio

20160416_144751San Biagio è una CASA ABITATA da Suore Figlie di Maria Ausiliatrice: una Comunità – famiglia di Dio e di Don Bosco.
San Biagio è un antico eremo posto sul monte Taleo, a breve distanza dal Sacro Speco dove San Benedetto diede inizio alla vita cenobitica (consacrata a Dio in Comunità) e, con i suoi monaci diede il via alla Civiltà Occidentale.

Il monasterino di San Biagio è stato adattato, oggi, come dimora accogliente: UNA CASA DI PREGHIERA in ritmi e stile di vita IMG_1578SEMPLICE E SOBRIO, dove preghiera e lavoro aiutano a creare un AMBIENTE DI FAMIGLIA.

È un luogo di Preghiera e Accoglienza, di Pace e Silenzio: un luogo di Semplicità ed Essenzialità, in cui si vive la continua ricerca di Dio.
Una Casa di Preghiera si pone così, come AMBIENTE ALTERNATIVO a quello creato dalla società tecnologico-consumista troppo spesso lontana da Dio e dalla vita vera e serena.

Noi Suore e quanti camminano con noi seguiamo un percorso di CRESCITA NELLA FEDE, attraverso il quotidiano famigliarizzare con la Parola nel metodo della LECTIO DIVINA che ci permette di lasciarci illuminare consolare giudicare e promuovere a una vita il più possibile conforme agli insegnamenti di Gesù nel Vangelo e nella Parola di Dio degli altri testi biblici.

Possiamo sintetizzare il senso della nostra presenza qui con quello che propone S. Paolo: essere “viventi a Dio in Cristo Gesù” (Rm. 6, 11) avendo come AIUTO MARIA e come stimolo arguto un motto di Don Bosco: AMARE DEUM, LAETARE ET BENEFACERE E… LASCIAR CANTAR LE PASSARE

Destinatari della CASA

Accogliamo chi cerca Dio seriamente, escludendo i “turisti spirituali”.
Quindi privilegiamo:

• Consorelle e salesiani,
• Religiosi/e, sacerdoti e consacrati laici.
• I giovani in ricerca di senso.
• I giovani con possibile ricerca vocazionale.
• Le giovani coppie e le famiglie cristiane e quanti sono in cammino per diventarlo.
• Membri di comunità e gruppi ecclesiali.
• Quanti sentono propria questa Parola del Signore:
“Perseverate nella preghiera e nell’amore fraterno. Praticate l’ospitalità: alcuni, praticandola, hanno accolto degli angeli senza saperlo”

(cfr. Eb.1,2).

Il ‘perseverate’ ci stimola infatti al diuturno impegno della Parola pregata e dell’accogliere anzitutto ogni sorella che vive con noi, con rispetto, stima e comprensione, in atteggiamento di dialogo aperto e familiare, di benevolenza, di vera e fraterna amicizia.
Affiniamo così, in una vita secondo lo Spirito, la nostra femminile capacità di accogliere con quell’affetto forte e sincero che aiuti i giovani a sentirsi amati personalmente. Come era ai tempi di S. Giovanni Bosco e S. Maria Mazzarello.
Per questo ricorriamo con fiducia a Maria. Il suo continuo ascoltare, accogliere e custodire in cuore la Parola di Dio ci abiliterà a realizzare questo progetto mistagogico-educativo.

I tempi della CASA

LA PREGHIERA

La Meditazione in termini di LECTIO DIVINA che accompagna il cammino della giornata nei giorni feriali e festivi.
Le LODI subito seguite, nei giorni feriali, dalla discesa in silenzio al “S.Speco” per la Celebrazione Eucaristica conventuale.
Brevi commenti ai Salmi e alle Lectio Brevis seguiti da importanti pause di silenzio sono espressione concreta del nostro intento mistagogico-educativo: lasciarsi accompagnare dalla Parola.
L’ORA MEDIA sullo spartiacque della giornata.
I VESPRI con un tempo di silenziosa ADORAZIONE EUCARISTICA.
La COMPIETA a conclusione del giorno seguita dal suono della campana che richiama il silenzio sacro.
Il ROSARIO viene proposto itinerante, a volte verso metà pomeriggio o dopo cena intorno al fuoco.
Al sabato i Vespri sono preceduti dal LUCERNARIO e spesso seguiti da una DANZA SACRA.
Nei giorni di Domenica e nelle Festività la Celebrazione Eucaristica è a San Biagio.
Alla Domenica, la LECTIO DIVINA, è più che mai il centro del “Dies Domini”, un tempo di deserto e successivamente ci si rincontra per la Risonanza della Parola. La Lectio Divina segna il ritmo della preghiera mensile per le persone che frequentano gli incontri (vedi il calendario delle attività).

SUL RITMO DELL’ORA ET LABORA

Tenendo presente l’importanza attribuita dai Padri all’armonia che scaturisce dall’alternare la preghiera al lavoro (cfr. S. Agostino,De Op.Mon.,29,37) dedichiamo parte del nostro tempo al lavoro. Esso è di tipo intellettuale (approfondimento della Bibbia, della Patristica, della Teologia, della Catechesi, della Salesianità ) e manuale (iconografia, artigianato, orto, giardinaggio).
Al mattino vengono proposte attività di lavoro dopo colazione per circa un’ora. Esso fa scoprire e sviluppare capacità nascoste, fa bene alla salute, aiuta a creare equilibrio nella persona e nella vita, rende collaboratori di Dio nel riordinare e trasformare la realtà, coinvolti nella manutenzione di questo luogo di preghiera e ci fa vivere un’esperienza di comunione.
Segue poi il tempo della Lectio Divina personale di cui si è detto precedentemente, è prevista una lunga sosta di meditazione e deserto sulla Parola.
Nel pomeriggio riordini vari, riposo con Lettura spirituale personale, lavoro iconografico e artigianale e/o all’aperto fino a Vespro.

Eventi in calendario

E' disponibile in formato .pdf il calendario completo degli eventi con  Tema dell'anno 2016 -2017 GIUSTIZIA E MISERICORDIA S’INCONTRERANNO (Cfr. Salmo 84,11). Tutte le informazioni inserite all'interno del file potranno essere visualizzate anche attraverso il calendario interattivo posizionato sotto.

 

 

Iconografia della casa

ICONOGRAFIA

San Biagio, casa sul monte immersa nel silenzio, è un luogo privilegiato per offrire la possibilità d’incontrare a fondo la Parola di Dio, la bellezza artistica, e il creato.

La comunità FMA (suore Salesiane di Don Bosco) qui abita vivendo e proponendo uno stile di vita semplice e sobrio a chi vuol fare esperienza vitale di una preghiera che trasfigura la vita.

Ecco perché, oltre agli incontri biblici in chiave di Lectio Divina, proponiamo tempi d’immersione nella spiritualità dell’Icona con incontri guidati da Sr Anne Decoster (del Belgio), lieta di condividere la sua esperienza dell’Icona, guidando precisi percorsi per poter introdurre sempre più in quell’armonia di linee e colori che rende in qualche misura visibile l’Invisibile.

In un tempo, dedicato a pregare e a contemplare soprattutto il volto di Cristo, l’apprendista iconografo/a cerca di raffigurarLo con il cuore sempre più aperto alla consapevolezza di essere da Lui infinitamente amato/a.

Dove ci trovate

Contrada San Biagio 00028 Subiaco RM

Contattaci

Saremo lieti di aiutarti





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi la Parola del Giorno