Mercoledì 9 Febbraio 2022 – V Settimana del Tempo Ordinario

9 Feb 2022

E diceva: «Ciò che esce dall’uomo è quello che rende impuro l’uomo. Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono i propositi di male: impurità, furti, omicidi, adultèri, avidità, malvagità, inganno, dissolutezza, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. Tutte queste cose cattive vengono fuori dall’interno e rendono impuro l’uomo».

Mc 7.20-23

Come vivere questa Parola?

E’ ciò che esce dall’uomo che lo rende impuro perché è dal nostro cuore che escono i pensieri cattivi che armano le azioni cattive.

Quanti esempi abbiamo nella storia, lontana o vicina, ma anche ai giorni nostri. E quanto di tutto questo vediamo anche in noi.

Ma se è vero, ed è vero, tutto questo, è ugualmente vero il suo contrario: è dal cuore dell’uomo, dalla sua interiorità, che nascono i propositi di bene, le azioni di carità e di solidarietà, i gesti di attenzione e di affetto.

È dal cuore dell’uomo che nascono le parole gentili, di approvazione e di lode, le parole che fanno crescere il bene che c’è in ognuno.

È dal cuore dell’uomo che nascono l’impegno nella cura del fratello e la costruzioni di relazioni serie e serene.

È dal cuore dell’uomo che nasce il bisogno di costruire la pace, di vivere la non violenza e il rispetto, di impegnarsi per i diritti di tutti gli uomini.

Perché il cuore dell’uomo, di ogni uomo, è buono in germe, sta a noi farlo crescere.

 

Signore, purifica il nostro cuore e convertilo al bene perché possiamo dire e fare le cose buone e belle che tu ci hai insegnato.

La vocedi Papa Francesco

“Gli atteggiamenti esteriori sono la conseguenza di quanto abbiamo deciso nel cuore, ma non il contrario: con l’atteggiamento esteriore, se il cuore non cambia, non siamo veri cristiani. La frontiera tra bene e male non passa fuori di noi ma piuttosto dentro di noi… Pertanto, è il cuore che dev’essere purificato e convertirsi. Senza un cuore purificato, non si possono avere mani veramente pulite e labbra che pronunciano parole sincere di amore, di misericordia, di perdono. Questo lo può fare solo il cuore sincero e purificato”.

(Angelus del 30 agosto 2015)

Francesco

Papa

Commento di suor Sandra Bona FMA

suorsandra61@gmail.com

 

 

 

 

 

 

 

Novità

Amici e servitori della Parola

Questo sito utilizza i cookie per il suo corretto funzionamento. I dati registrati attraverso i cookie vengono utilizzati al solo scopo statistico. Se vuoi avere maggiori informazioni sull'uso dei cookie clicca qui.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi